VIVERE IN BASILICATA   /   I PAESI   /   CERSOSIMO
Vivere in Basilicata
Clicca mi piace! Seguici su Facebook Vivere in Basilicata



Expo Lucana 2015





Vito Lentini - Realizzazione siti web

International Business Twt



CONTATTI

Informazioni
www.vivereinbasilicata.it
info@vivereinbasilicata.it

CONTATTACI

INFORMATIVA COOKIES

COLLABORA CON NOI

MAPPA DEL SITO
NEWS DEL GIORNO

NESSUNA NEWS IN ARCHIVIO

QR CODE

qrcode
Rileva questo codice dalla fotocamera del tuo dispositivo mobile, per collegarti direttamente con noi!

COMUNE DI CERSOSIMO

CERSOSIMO è UN COMUNE DI 700 ABITANTI DELLA PROVINCIA DI POTENZA.


Pubblicit� su Vivere in Basilicata

Comune
Via Fratelli Bandiera

85030 Cersosimo PZ
telefono 0973 94023


Sito internet
Cersosimo



EVENTI NEL PAESE (0)
PHOTOGALLERY PAESE (0)
DOVE MANGIARE (0)
DOVE DORMIRE (0)
ATTRAZIONI (0)
OPERANO SUL TERRITORIO (0)
Il suo nome deriva dal monastero Basiliano, risalente al 1100, attorno al quale si sarebbe formato il primitivo abitato e Zosimo era il nome del fondatore del monastero. Del monastero non è rimasto traccia. Gli abitanti si chiamano Cersosimesi Comunità con attività agricole ed artigiane (anche se in declino negli ultimi anni), le sue origine risalgono alle più remote del popolo Lucano.Il primo sito di cui si ha traccia sorse sul monte Castello, nel IV secolo a.C. ad opera di popolazioni Lucane provenienti dall'appennino centrale appartenente ai gruppi di lingua osca. Il sito fu dotato di un sistema fortificato rinvenuto negli scavi archeologici. Probabilmente fu in contatto con le colonie greche o addirittura fu abitata dai greci, come dimostrerebbe l'impianto difensivo, nel processo di ellenizzazione del territorio. Nel III secolo a.C. ci fu un progressivo abbandono a causa della comparsa di Roma in Magna Grecia e della sua rapida affermazione militare e politica.
Nel Medioevo fu ricostruita, più a valle, come casale agricolo, e si sviluppò intorno ad un convento di monaci basiliani sfuggiti all'iconoclastia bizantina (movimento religioso, ma con forti connotazioni politiche, contrario al culto delle immagini delle divinità diffusosi nell'impero bizantino nei secoli VIII e IX. Il termine deriva da una parola greca che si compone del sostantivo eìkon, "immagine" e del verbo klàein, "spezzare"). Nell'XI secolo, sotto i Normanni, appartenne ai Benedettini di Cava (Campania) e, successivamente, a varie famiglie di feudatari, tra le quali i Sanseverino e i Pignatelli.
Nel Cinquecento l' abitato fu rifondato, assumendo l'attuale impianto urbano, e fu soggetto allo "Stato di Noia" (odierna Noepoli), che aveva avviato la colonizzazione agricola del territorio del fiume Sarmento. Tra il Seicento e l'Ottocento fu abbellita con palazzi e con pregevoli opere in pietra degli artigiani locali.


Ricerca alfabetica:      A  B  C  D  E  F  G  H  I  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  Z




Cersosimo


Inviaci una nuova foto del tuo paese! La foto sar� valutata dal nostro staff e pubblicata sul sito.

Pubblicit� su Vivere in Basilicata
Vivere in
BASILICATA
2013 ©
www.vivereinbasilicata.it
Italy
info@vivereinbasilicata.it